Viaggiare, è chiedere di colpo alla distanza ciò che il tempo non potrebbe darci che poco a poco.

Colombia

Quasi senza accorgermene erano passate cinque settimane dal mio arrivo in Colombia.
Il tempo che è volato, letteralmente.
L'ho vissuta tanto, intensamente, senza fretta.
Prima Cartagena, la fantastica.

Continua a leggere
  728 Visite
  0 Commenti

Viaggiare rende modesti: ci si accorge del posto minuscolo che si occupa nel mondo.

Murales a Bogota - Colombia

Un Natale diverso.
L'ennesimo, il secondo da quando ho iniziato questa avventura in giro per il mondo. Lo trascorro a cavallo delle due città più importanti della Colombia: la capitale, Bogotà, e la cosmopolita Medellín.

Continua a leggere
  458 Visite
  0 Commenti

Viaggiare ristabilisce l’armonia originale che un tempo esisteva tra l’uomo e l’universo.

Ciutad Perdida - Colombia

Ciutad perdida, ovvero la città perduta.
Camminavo per le vie di Cartagena dopo un mese senza alcuna connessione internet. Mi chiedevo quali potessero essere le mie tappe future qui in Colombia. Ad un tratto, in un ostello vedo il cartello che promuove un trekking verso questa città perduta.

Continua a leggere
  372 Visite
  0 Commenti

Questo è un altro aspetto rasserenante della natura: la sua immensa bellezza è li per tutti. Nessuno può pensare di portarsi a casa un'alba o un tramonto.

Isole di San Blas - Panama

Quando mi sono presentato all'ostello all'alba per partire alla volta delle isole di San Blas non immaginavo assolutamente quello che mi sarebbe aspettato.
Inizialmente pensavo di aver ottenuto il passaggio gratuito verso la Colombia e poco più in cambio di uno dei miei video.
Invece.

Continua a leggere
  430 Visite
  0 Commenti

Oltre l’est l’alba, oltre l’ovest il mare, e tra l’est e l’ovest la sete del viaggiatore che non mi dà pace.

Panama

Ancora un ultimo tassello.
Questo era il significato di Panama nel mio immaginario.
Mi aspettavo di trascorrerci qualche giorno per ricaricare le batterie e poco altro.
Invece.

Continua a leggere
  363 Visite
  0 Commenti

In viaggio con il diabete in Messico

Piramide di Palenque

Dopo la difficile esperienza con il junk food americano, ovvero quel cibo spazzatura carico di zuccheri e carboidrati che tanto ha fatto dannare il mio compagno di viaggio, il diabete tipo 1, negli Stati Uniti, mi sono poi diretto verso sud. Ad aspettarmi il Centro America prima, e il Sud America poi.
In programma circa un anno in questi territori. 

Continua a leggere
  697 Visite
  0 Commenti

Costa Rica... Pura vida!

Alba a Tortuguero - Costa Rica

Pura vida.
Pochi metri nello stato del Costa Rica e già mi accorgo che la mia avventura nel centro America si è conclusa con i giorni in Nicaragua. È un mondo completamente a parte, molto simile ad Europa e nord America se non fosse per la natura lussureggiante.
Niente più chicken bus, niente più pick up carichi di persone, niente più abiti tradizionali.
Inoltre è sconcertante l’assenza quasi totale di arte e cultura, persino nella capitale, San Josè, a parte un teatro e una chiesa poco altro. Probabilmente anzi, penso che la capitale sia la città più brutta finora visitata nel mio giro del mondo senza aerei.

Continua a leggere
  403 Visite
  0 Commenti

Il modo migliore per cercare di capire il mondo è vederlo dal maggior numero di angolazioni possibili.

San juan del Sur - Nicaragua

Sono passati tre mesi da quando ho varcato la frontiera tra Stati Uniti e Messico a Tijuana.
Tre mesi in centro America alla scoperta di tante piccole realtà tanto simili e così diverse tra loro.
Scendendo a sud ho trovato sempre più umanità.

Continua a leggere
  1065 Visite
  0 Commenti

Viaggiare è fatale al pregiudizio. Non si può avere una visione ampia e sana degli uomini e delle cose, se ci si limita a vivere in un solo angolo della terra

Honduras

Dicono che l'Honduras sia uno dei paesi più pericolosi al mondo. San Pedro Sula è la città che vanta più omicidi al giorno. Tegucigalpa, la capitale, non è da meno.
Ogni anno le statistiche vogliono questo piccolo paese al pari di altri con questa nomea nefasta come il Venezuela e El Salvadór.
Ma già in El Salvadór mi ero reso conto di come certe informazioni siano del tutto distorte.

Continua a leggere
  1120 Visite
  0 Commenti

Diversivo, distrazione, fantasia, cambiamenti di moda, di cibo, amore e paesaggio. Ne abbiamo bisogno come dell’aria che respiriamo.

Playa el Tunco

L'attraversamento delle frontiere porta con se in dote diversi cambiamenti.
La frontiera Guatemala-El Salvador non fa eccezione.
La attraverso nel pomeriggio.
Come al solito un fiume separa questi due mondi.

Continua a leggere
  556 Visite
  0 Commenti

E' sufficiente sapersi nomadi una sola volta per avere la certezza che si ripartirà

Vulcano Acatenango

Il Guatemala lo ammetto, é un luogo affascinante che mi ha stregato.
Mi ha colpito duro nell'anima, quell'anima ormai forgiata da viaggiatore.
Le persone innanzitutto, mi hanno impressionato.

Continua a leggere
  541 Visite
  0 Commenti

La via più breve per giungere a se stessi gira intorno al mondo.

Lago Atitlan

E poi ci sono giorni anche un po' così.
Di quello che non ti va di alzarti dal letto. Di quello che fissi il monitor del computer, dovresti scrivere e invece niente, il nulla.
Guardi di fronte a te: un lago bellissimo, una natura lussureggiante, la giungla, le barche, le persone indaffarate nei propri giorni spesso tutti uguali.
I miei ultimi 500 non sono stati tutti uguali, anzi. Oserei dire che nemmeno uno era uguale all'altro.

Continua a leggere
  1097 Visite
  0 Commenti

Bellezza e grazia si manifestano, che noi ce ne accorgiamo o no. Il minimo che possiamo fare è cercare di esserci.

Ho cominciato a sentir parlare del lago Atitlàn già nelle ultime settimane messicane.
È così, quando si viaggia si incrociano altri viaggiatori provenienti da direzioni opposte. Ci si scambiano informazioni e "dritte". Ero ancora ad Oaxaca e ad ciclista belga brillavano gli occhi a parlare di questa zona del Guatemala.

Continua a leggere
  877 Visite
  0 Commenti

Non temere di percorrere una lunga strada, se sei diretto verso coloro che hanno qualcosa da insegnarti

Guatemala

Appena varcato il confine tra Belize e Guatemala ho cominciato a vivere una storia parallela. Le case di cemento, erette a metà, con i tetti piani. Le macchine scassate e i bus colorati che si spostano a colpi di clacson. Le donne vestite con quei gonnelloni lunghi e i maglioncini colorati a mezze maniche. I signori, con quei pantaloni larghi, contadini con le mani sporche e callose, i loro cappelli come a segnare la propria individualità. E poi quel sorriso, tipico della gente semplice che ti accoglie e ti fa sentire a casa. Non la mia vera casa, no, in quella ora non c'è spazio per quei sorrisi: l'Italia non è più da troppi anni la terra del sorriso.

Continua a leggere
  431 Visite
  0 Commenti

E ogni pausa è cielo in cui mi perdo, serenità d’alberi a chiaro della notte.

Gli ultimi giorni in Messico li ho passati sulle rive di una laguna magica, acqua turchese e paesaggi morbidi. Avevo bisogno di riordinare un po' le idee prima di volgere verso il Belize e gli altri stati centroamericani.
Nella mia testa avevo in mente di trascorrervi solo un paio di giorni, giusto il tempo di ricaricare le batterie.
Invece la laguna di Bacalar mi ha rapito, con i suoi ritmi lenti e la sua acqua che ad ogni ora del giorno cambiava colore.

Continua a leggere
  673 Visite
  0 Commenti

La vida no es la fiesta que habiamos imaginado, pero ya que estamos aquì bailemos

E succede che quando uno cerca forse non ha tempo di trovare.
E succede che all'improvviso arriva il Chiapas.
Una regione orgogliosa del Messico continentale. Una regione zapatista che fino a qualche anno fa reclamava indipendenza sotto gli ordini del sub comandante Marcos. Un sub comandante che comandava.
Sì perché il popolo poteva rimuoverlo al primo errore. Il popolo era a comandare. Ideologie che hanno avuto terreno facile in America Latina, tuttavia ancora latenti in virtù di governi corrotti e usurpatori.

Continua a leggere
  3413 Visite
  0 Commenti

E io raramente finisco dove volevo andare, ma quasi sempre finisco dove dovrei essere.

Il Messico è la più grande nazione del Centroamerica.
Te ne accorgi attraversandolo.
Mille diverse sfaccettature lo contraddistinguono.
Mille diversi colori, sapori, odori.
Il Messico che ho trovato a Oaxaca è quello che più si avvicinava al mio immaginario.

Continua a leggere
  734 Visite
  0 Commenti

Il pericolo del viaggio consiste nel lasciarsi aprire gli occhi e scoprire il mondo per quello che è

Playa escondida

Devo ammetterlo, la Baja California mi ha deluso e non poco.
Dove si era perso il Messico autentico? Dove potevo trovare colori e musica? Dove avrei smesso di vedere boutique e bar griffati USA? Non poteva bastare una natura di per sé spettacolare, necessitavo di più.
La risposta a queste mie domande è giunta pochi giorni dopo, al mio arrivo nel Messico continentale.

Continua a leggere
  961 Visite
  0 Commenti

(TE)amo, (TE)quila

Tequila

Nel mio viaggio alla scoperta del Messico centrale mi sono imbattuto in un piccolo villaggio a pochi chilometri da Guadalajara.
Il suo nome? Tequila.
Il resto venite a scoprirlo con me.

Continua a leggere
  832 Visite
  0 Commenti

A chi mi domanda ragione dei miei viaggi, solitamente rispondo che so bene quel che fuggo, ma non quello che cerco.

La Paz

Finalmente di nuovo in viaggio, quello vero, quello fatto di scoperte e inconvenienti. Quello scomodo, crudo e reale.
Di nuovo una frontiera, dopo quasi due mesi. Una frontiera famosa, quella tra Messico e Stati Uniti a Tijuana. Territorio pericoloso, terra di narcotrafficanti e immigrati clandestini. Provo nuovamente le sensazioni lasciate in Asia in tutte quelle frontiere terrestri.
Un nuovo mondo davanti a me, il centro e il sud America, territori a me praticamente sconosciuti. Non solo, anche una nuova lingua, lo spagnolo, che non parlo come l'inglese, anche se riesco in qualche modo a cavarmela.
La prima tappa prevista è l'attraversamento da nord a sud della penisola di Baja California.

Continua a leggere
  867 Visite
  0 Commenti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. APPROFONDISCI | ACCETTA

Informativa estesa sui cookie

Premessa
La presente “informativa estesa” è stata redatta e personalizzata appositamente per il presente sito in base a quanto previsto dal Provvedimento dell’8 maggio 2014 emanato dal Garante per la protezione dei dati personali. Essa integra ed aggiorna altre informative già presenti sul sito e/o rilasciate prima d’ora dall’azienda, in combinazione con le quali fornisce tutti gli elementi richiesti dall’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dai successivi Provvedimenti dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Avvertenza importante
Si informano i terzi tutti che l’utilizzo della presente informativa, o anche solo di alcune parti di essa, su altri siti web in riferimento ai quali sarebbe certamente non pertinente e/o errata e/o incongruente, può comportare l’irrogazione di pesanti sanzioni da parte dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Oggetto dell’informativa
La nostra azienda sfrutta nelle presenti pagine web tecnologie facenti ricorso ai così detti “cookies” e questa informativa ha la finalità di illustrare all’utente in maniera chiara e precisa le loro modalità di utilizzo. Il presente documento annulla e sostituisce integralmente eventuali precedenti indicazioni fornite dall’azienda in tema di cookies, le quali sono quindi da considerarsi del tutto superate.

Cosa sono i cookies
I cookies sono stringhe di testo (file di piccole dimensioni), che i siti visitati da un utente inviano al suo terminale (pc, tablet, smart phone, ecc.), ove vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti che li hanno inviati, nel corso della visita successiva del medesimo utente.

Tipologie di cookies e relative finalità
I cookies utilizzati nel presente sito web sono delle seguenti tipologie:

- Cookies tecnici: permettono all’utente l’ottimale e veloce navigazione attraverso il sito web e l’efficiente utilizzo dei servizi e/o delle varie opzioni che esso offre, consentendo ad esempio di effettuare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate. Questi cookies sono necessari per migliorare la fruibilità del sito web, ma possono comunque essere disattivati.

- Cookies di terze parti: sono dei cookies installati sul terminale dell’utente ad opera di gestori di siti terzi, per il tramite del presente sito. I cookies di terze parti, aventi principalmente finalità di analisi, derivano per lo più dalle funzionalità di Google Analytics. E’ possibile avere maggiori informazioni su Google Analytics cliccando sul seguente link: http://www.google.it/intl/it/analytics.

Per disabilitare i cookies e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla navigazione, è possibile scaricare il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics cliccando sul seguente link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Le impostazioni del browser
Informiamo inoltre che l’utente può configurare, liberamente ed in qualsiasi momento, i suoi parametri di privacy in relazione all’installazione ed uso di cookies, direttamente attraverso il suo programma di navigazione (browser) seguendo le relative istruzioni.
In particolare l’utente può impostare la così detta “navigazione privata”, grazie alla quale il suo programma di navigazione interrompe il salvataggio dello storico dei siti visitati, delle eventuali password inserite, dei cookies e delle altre informazioni sulle pagine visitate.
Avvertiamo che nel caso in cui l’utente decida di disattivare tutti i cookies (anche quelli di natura tecnica), la qualità e la rapidità dei servizi offerti dal presente sito web potrebbero peggiorare drasticamente e si potrebbe perdere l’accesso ad alcune sezioni del sito stesso.

Indicazioni pratiche rivolte all’utente per la corretta impostazione del browser
Per bloccare o limitare l’utilizzo dei cookies, sia da parte del presente sito che da parte di altri siti web, direttamente tramite il proprio browser, si possono seguire le semplici istruzioni sotto riportate e riferite ai browser di più comune utilizzo.

Google Chrome: cliccare sull’icona denominata “Personalizza e controlla Google Chrome” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Impostazioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Mostra impostazioni avanzate” e quindi alla voce di menù denominata “Privacy” cliccare sul pulsante “Impostazioni contenuti” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Microsoft Internet Explorer: cliccare sull’icona denominata “Strumenti” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Opzioni internet”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Privacy” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Mozilla Firefox: dal menu a tendina posizionato in alto a sinistra selezionare la voce di menù denominata “Opzioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù “Privacy”, ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.