3 minutes reading time (668 words)

La vida no es la fiesta que habiamos imaginado, pero ya que estamos aquì bailemos

E succede che quando uno cerca forse non ha tempo di trovare.
E succede che all'improvviso arriva il Chiapas.
Una regione orgogliosa del Messico continentale. Una regione zapatista che fino a qualche anno fa reclamava indipendenza sotto gli ordini del sub comandante Marcos. Un sub comandante che comandava.
Sì perché il popolo poteva rimuoverlo al primo errore. Il popolo era a comandare. Ideologie che hanno avuto terreno facile in America Latina, tuttavia ancora latenti in virtù di governi corrotti e usurpatori.


Non di rado accadono ancora rivolte in questa zona come il giorno in cui ho deciso di lasciare San Cristobal de Las Casas alla volta di Palenque e i contadini in rivolta bloccarono la strada.
E così un altro giorno in questo ombelico del mondo.
Si, perchè San Cristobal è proprio questo. Un villaggio che mi ha letteralmente stregato. La sua musica, i suoi colori, la sua gente, la sua buena vibra. Un paese come tanti, ne abbiamo migliaia in Italia. Il problema è che i giovani non li popolano più.
Paesi meravigliosi con storia e tradizioni vissuti solo durante le vacanze pochi mesi l'anno.
San Cristobal è lo stesso: solo che è popolato da giovani e non, provenienti da tutto il mondo, tutti i giorni dell'anno. Da ogni angolo.
Ognuno con la sua storia, ognuno con la propria vibra.
Tra le vie del centro cafè che sono ritrovo di poeti e rivoltosi, musicisti e scrittori. Un piccolo palco e chiunque può salire. A recitare, a cantare, a declamare o a dire la sua.
Serate jazz, rock ed elettroniche.
Concerti di musica dal vivo nel cuore della notte dentro ad una panetteria.
L'energia di questo luogo è semplicemente pazzesca e trasuda nelle sue case color pastello nel centro di una valle lussureggiante.
Il turismo qui è presente, massiccio, ma per la prima volta non invasivo, pare rispettoso della cultura locale come un timido spettatore che si limita all'applauso finale dopo un'opera.
Intorno la natura è prepotente come forza: canyon, boschi, laghi e cascate.
Storia e cultura, come il villaggio di San Juan de Chamula dove all'interno della sua chiesa cristiana si praticano antichi riti maya sulla base di un sincretismo religioso che mai avevo potuto vivere nel mio giro del mondo. Gruppi autoctoni che permettono la visita, ma non la fotografia, quest'ultima ruba l'anima. Candele e aghi di pino per terra, al posto delle panche. Tanti santi uno in fila all'altro con uno specchio tra le mani. Il Cristo che è posto alla destra del Giovanni Battista, ben più importante qui in virtù della sua benevolenza verso l'acqua, vero tesoro di quest'area.
I locali vestono ancora tradizionale, gli uomini con il cappello, le donne con una gonna nera in pelo. Seduti per terra intonano canti intervallati da rutti per buttare fuori tutte le energie negative.
Guardo in un angolo, uno sciamano ruota un gallo sulle candele prima di torcergli il collo e sacrificarlo.
Sono affascinato da questi riti e da come le persone ne restano coinvolte. Non ne comprendo il motivo, d'altronde sono riti che appaiono privi di senso, ma viverli in diretta, potendo osservare la loro partecipazione, mi colpisce duro all'anima.
Pensavo di fermarmi solo qualche giorno invece quei pomeriggi, in cui le nuvole si facevano nere per poi scaricare una pioggia da rendere le strade fiumi in piena, prima di aprirsi al sole del tramonto, sono diventati diversi e non riuscivo più ad andarmene.
Quando lo feci mi diressi proprio a Palenque, poco lontano, nella giungla, alla scoperta di rovine maya di una bellezza mozzafiato. La giungla che come ad Angkor Wat ha permesso la conservazione di questo sito fino ai giorni nostri.
Giungla vera con scimmie urlatrici che nel cuore della notte fanno sembrare di avere un giaguaro dietro la capanna.
Il Messico che cercavo alla fine l'ho trovato, in fondo, nel sud, al confine col Guatemala. Un luogo in cui un giorno mi piacerebbe farvi ritorno.
Nel Chiapas, una regione che ho avuto il tempo di trovare proprio quando avevo smesso di cercare.

E ogni pausa è cielo in cui mi perdo, serenità d’a...
E io raramente finisco dove volevo andare, ma quas...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 15 Gennaio 2019
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. APPROFONDISCI | ACCETTA

Informativa estesa sui cookie

Premessa
La presente “informativa estesa” è stata redatta e personalizzata appositamente per il presente sito in base a quanto previsto dal Provvedimento dell’8 maggio 2014 emanato dal Garante per la protezione dei dati personali. Essa integra ed aggiorna altre informative già presenti sul sito e/o rilasciate prima d’ora dall’azienda, in combinazione con le quali fornisce tutti gli elementi richiesti dall’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dai successivi Provvedimenti dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Avvertenza importante
Si informano i terzi tutti che l’utilizzo della presente informativa, o anche solo di alcune parti di essa, su altri siti web in riferimento ai quali sarebbe certamente non pertinente e/o errata e/o incongruente, può comportare l’irrogazione di pesanti sanzioni da parte dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Oggetto dell’informativa
La nostra azienda sfrutta nelle presenti pagine web tecnologie facenti ricorso ai così detti “cookies” e questa informativa ha la finalità di illustrare all’utente in maniera chiara e precisa le loro modalità di utilizzo. Il presente documento annulla e sostituisce integralmente eventuali precedenti indicazioni fornite dall’azienda in tema di cookies, le quali sono quindi da considerarsi del tutto superate.

Cosa sono i cookies
I cookies sono stringhe di testo (file di piccole dimensioni), che i siti visitati da un utente inviano al suo terminale (pc, tablet, smart phone, ecc.), ove vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti che li hanno inviati, nel corso della visita successiva del medesimo utente.

Tipologie di cookies e relative finalità
I cookies utilizzati nel presente sito web sono delle seguenti tipologie:

- Cookies tecnici: permettono all’utente l’ottimale e veloce navigazione attraverso il sito web e l’efficiente utilizzo dei servizi e/o delle varie opzioni che esso offre, consentendo ad esempio di effettuare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate. Questi cookies sono necessari per migliorare la fruibilità del sito web, ma possono comunque essere disattivati.

- Cookies di terze parti: sono dei cookies installati sul terminale dell’utente ad opera di gestori di siti terzi, per il tramite del presente sito. I cookies di terze parti, aventi principalmente finalità di analisi, derivano per lo più dalle funzionalità di Google Analytics. E’ possibile avere maggiori informazioni su Google Analytics cliccando sul seguente link: http://www.google.it/intl/it/analytics.

Per disabilitare i cookies e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla navigazione, è possibile scaricare il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics cliccando sul seguente link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Le impostazioni del browser
Informiamo inoltre che l’utente può configurare, liberamente ed in qualsiasi momento, i suoi parametri di privacy in relazione all’installazione ed uso di cookies, direttamente attraverso il suo programma di navigazione (browser) seguendo le relative istruzioni.
In particolare l’utente può impostare la così detta “navigazione privata”, grazie alla quale il suo programma di navigazione interrompe il salvataggio dello storico dei siti visitati, delle eventuali password inserite, dei cookies e delle altre informazioni sulle pagine visitate.
Avvertiamo che nel caso in cui l’utente decida di disattivare tutti i cookies (anche quelli di natura tecnica), la qualità e la rapidità dei servizi offerti dal presente sito web potrebbero peggiorare drasticamente e si potrebbe perdere l’accesso ad alcune sezioni del sito stesso.

Indicazioni pratiche rivolte all’utente per la corretta impostazione del browser
Per bloccare o limitare l’utilizzo dei cookies, sia da parte del presente sito che da parte di altri siti web, direttamente tramite il proprio browser, si possono seguire le semplici istruzioni sotto riportate e riferite ai browser di più comune utilizzo.

Google Chrome: cliccare sull’icona denominata “Personalizza e controlla Google Chrome” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Impostazioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Mostra impostazioni avanzate” e quindi alla voce di menù denominata “Privacy” cliccare sul pulsante “Impostazioni contenuti” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Microsoft Internet Explorer: cliccare sull’icona denominata “Strumenti” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Opzioni internet”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Privacy” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Mozilla Firefox: dal menu a tendina posizionato in alto a sinistra selezionare la voce di menù denominata “Opzioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù “Privacy”, ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.