6 minutes reading time (1136 words)

Xi'an e i suoi tesori

Xi'an by night

Ho lasciato Ping Yao verso sera e mi sono diretto verso la stazione dei treni. Ho vissuto due giorni belli ed intensi, ma è già tempo di volgere verso Xi’an ed il suo famosissimo esercito di terracotta. Ho sentito pareri controversi riguardo questa città e la sua più importante attrazione: c’è chi ne parla male, riferendo di essere rimasto deluso dall’esercito di terracotta e dalla città stessa e chi invece ne è rimasto affascinato sia dall’uno che dall’altra.

Come al solito, da quando sono partito, non mi faccio condizionare più di tanto, anche se sono conscio che spesso i patrimoni dell’Unesco si rivelano al di sotto delle mie aspettative ed ogni volta mi chiedo come faccia la mia amata ValTrebbia a non essere annoverata tra questi patrimoni. Questa volta viaggio in terza classe ed è un’esperienza che non dimenticherò: non ci sono letti, ma solo duri sedili da far invidia ai treni locali italiani, lo spazio è risicato ed è affollato. Valigie dappertutto, sacchi, bidoni, borse, persone. E’ un treno notturno quindi mi aspetto di dormire un po’, ma è praticamente impossibile tra odori, rumori e persone che si addormentano sulle mie spalle e sotto i miei piedi. La prendo sul ridere pensando a quello che ci faccio su un treno del genere e penso che è proprio quello che stavo cercando: viaggiare con la popolazione locali, provare a dialogare e perché no, improvvisare una partita a poker anche se con regole diverse. Ovviamente ho perso, ma la scena di me con tre cinesi a giocare penso sia finita sulle bacheche di molti social network locali visto le quantità di foto e flash nella nottata. Tutti mi hanno dato una mano, mi hanno offerto cibo e thé, è stata una nottata bellissima anche se non ho chiuso occhio un minuto. L’arrivo a Xi’an non è dei migliori: l’aria è irrespirabile, il cielo è grigio piombo e la città appare bruttina. Sensazione poi confermata da un giro per le strade, è sporca, trafficata e piena di edifici enormi che lasciano poco spazio alla fantasia. Qui la Cina dello sfrenato sviluppo industriale ha preso il sopravvento. Alloggio tuttavia in un bellissimo ostello, forse il migliore in cui sia mai stato nella mia vita, quindi lo prendo come un segno di buon auspicio. La camera è bella e pulita, solo quattro ospiti, mi costa 3 euro a notte, lo spazio comune dedicato al bar e alla cucina è molto bello, si mangia bene, è economico e serve strepitose colazioni “british style” a soli 20 RMB, ovvero meno di 2 euro e mezzo. Alloggio a due passi dal quartiere musulmano che si rivela la zona più caratteristica di Xi’an con una moschea stupenda che ho raggiunto al calar del sole il primo giorno. E’ strano passeggiare in un quartiere musulmano in Cina, i cibi e i rispettivi odori sono diversi, qui prevale il cumino ed il coriandolo, ma il fattor comune è che si mangia sempre molto bene, pur non conoscendone gli ingredienti. Sono giorni di festa anche a Xi’an e in questi periodo si è soliti mangiare il Zóngzi un dolce a forma piramidale a base di riso, zucchero e frutta, fatto bollire in una foglia di bambù. Lo assaggio: è veramente buono anche se molto carico di zucchero, pertanto per non impattare troppo sulla glicemia per cena mi concedo solo dei broccoli saltati in padella con peperoncino. Sono squisiti e me la cavo con meno di mezzo euro. Rientro in ostello e faccio conoscenza con un gruppo di ragazzi americani, quasi tutti dello Utah, ma anche Virginia e Nevada. Parliamo un po’ delle rispettive esperienze, tutti loro insegnano inglese in scuole private e si finanziano così un semestre fuori dagli Stati Uniti. Mi dicono tuttavia che il metodo didattico è fallimentare poiché le scuole si affidano ad un interprete pertanto gli studenti ascoltano solo quest’ultimo imparando praticamente nulla. E’ un gruppo piacevole così decidiamo di andare insieme l’indomani a vedere l’esercito di terracotta. Partiamo con calma dopo un abbondante colazione a base di uova e pancetta e arriviamo con bus locali al sito verso mezzogiorno, l’aspettativa è alta e lo spettacolo si fa attendere: purtroppo dove è sepolto l’esercito sembra un luna park con mille negozi di souvenir, ristoranti e bar. La delusione è cocente. Tuttavia appena entro nell’edificio che lo custodisce mi si apre agli occhi uno spettacolo unico ed impressionante. Migliaia di statue di terracotta, alcune perfettamente conservate, tutte diverse una dall’altra che rappresentavano fedelmente l’esercito cinese di quei tempi. Cavalli, soldati, arcieri. Si calcolano siano presenti dalle 6000 alle 8000 statue, il numero è imprecisato perché si sta ancora scavando e cercando di recuperare il più possibile. Sono a guardia della tomba dell’imperatore Qin Shi Huang e risalgono al 200 a.c. circa. Si parla di circa 10 anni di lavoro e di 700.000 prigionieri dedicati a ciò.
La delusione è smaltita e ora mi concentro unicamente su questo spettacolo purtroppo mal confezionato. Credo che la delusione di molti sia dovuta proprio a questo, ovvero a come certe attrattive in Cina siano state sfruttate in malo modo, costruendone intorno dei parchi divertimento, come in questo caso, dove alla destra dell’ingresso al sito archeologico vi è un palazzo del ghiaccio. Tuttavia io e il mio gruppo restiamo tutti affascinati e naturalmente corrono domande degli americani sull’Italia e le sue opere d’arte. Mi piace parlare delle cose belle dell’Italia poiché purtroppo siamo sempre famosi solo per il cibo, la mafia ed il calcio. Ho trovato i ragazzi realmente interessati e ho provato a suggerirgli nuove destinazioni, fuori dai circuiti tradizionali. Ci siamo poi diretti verso Xi’an per regalarci due ore in bicicletta sulle sue stupende mura. La vista da queste è semplicemente strepitosa e appena scende il sole il quadro intorno è spettacolare: lanterne rosse, templi illuminati che sembrano bruciare in lontananza, profumi di cibo che arrivano dalle strade. La giornata sta per finire, sono stremato e mentre andiamo a cena mi accorgo che Xi’an mi è piaciuta: mi ha coinvolto, mi ha stupito e ho vissuto due giorni in compagnia di piacevoli persone. Credo infatti che la compagnia delle persone sia fondamentale per apprezzarne i posti visitati e gli amici americani ne sono in gran parte responsabili. In questo viaggio solitario sto apprezzando sempre di più la condivisione delle emozioni, soprattutto perché viaggio solo e ho il tempo, come adesso, di apprezzarne i particolari. Passo le giornate ogni giorno in compagnia di persone e di culture diverse, l’approccio è sempre lo stesso ogni volta, quasi banale, ma spesso poi ci si trova a dialogare su curiosità e aspetti dei rispettivi paesi che non sono mai scontati. Mi piace questo nuovo modo con cui sto scoprendo il mondo, fatto non solo di visite in loco, ma anche di scambi di esperienze e testimonianze provenienti da ogni suo angolo.

Location (Map)

Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il ...
Una cartolina dalla Cina antica

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti 5

Ospite - Jappo il Lunedì, 09 Giugno 2014 14:48

L'esercito di terracotta non mi era piaciuto per due motivi: l'hangar sotto cui è messo è bruttissimo, e il fatto che resti sempre ad una distanza elevata dalle statue.
Quando ci ero andato non c'era nessun parco divertimenti...alemeno quello!
Invece il quartiere mussulmano e le mura cittadine mi erano piaciute tantissimo, purtroppo però non ero riuscito a noleggiare la bici.
Ps I treni cinesi sono bellissimi, soprattutto per la gente che c'è dentro.

L'esercito di terracotta non mi era piaciuto per due motivi: l'hangar sotto cui è messo è bruttissimo, e il fatto che resti sempre ad una distanza elevata dalle statue. Quando ci ero andato non c'era nessun parco divertimenti...alemeno quello! Invece il quartiere mussulmano e le mura cittadine mi erano piaciute tantissimo, purtroppo però non ero riuscito a noleggiare la bici. Ps I treni cinesi sono bellissimi, soprattutto per la gente che c'è dentro.
Ospite - Claudio il Martedì, 10 Giugno 2014 11:28

E' proprio quello a cui mi riferivo, qui in Cina "confezionano" i loro tesori in un modo alquanto discutibile!
Per quanto riguarda xian, d'accordissimo con te,ma mi dispiace tu non sia riuscito a noleggiare la bicicletta, è un ottimo modo per godere di quelle bellissime mura!

E' proprio quello a cui mi riferivo, qui in Cina "confezionano" i loro tesori in un modo alquanto discutibile! Per quanto riguarda xian, d'accordissimo con te,ma mi dispiace tu non sia riuscito a noleggiare la bicicletta, è un ottimo modo per godere di quelle bellissime mura!
Ospite - alessio.bruno il Martedì, 10 Giugno 2014 17:01

Grande Claudio........ti ho seguito passo passo per tutti questi chilometri e mi sembra di vederti meno stanco di quando ne percorrevi "pochi" tutte le mattina tra Piacenza e Milano............non ti nascondo che la tua scelta mia aveva lasciato senza parole... ma dai video che posti emerge la tua grande passione.
Un saluto dalla bollente Milano.

Grande Claudio........ti ho seguito passo passo per tutti questi chilometri e mi sembra di vederti meno stanco di quando ne percorrevi "pochi" tutte le mattina tra Piacenza e Milano............non ti nascondo che la tua scelta mia aveva lasciato senza parole... ma dai video che posti emerge la tua grande passione. Un saluto dalla bollente Milano.
Ospite - Claudio il Mercoledì, 11 Giugno 2014 15:08

Ehehehhe, caro Ale, la passione è dentro di me da un pezzo!!! arrivavo stanco perchè faticavo il doppio, dovevo anche nascondere certi miei desideri!!!

Ehehehhe, caro Ale, la passione è dentro di me da un pezzo!!! arrivavo stanco perchè faticavo il doppio, dovevo anche nascondere certi miei desideri!!! ;)
Ospite - Ari76 il Giovedì, 03 Luglio 2014 14:06

Non ce n'è......se condividi...RADDOPPI!

Non ce n'è......se condividi...RADDOPPI!
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 15 Gennaio 2019
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. APPROFONDISCI | ACCETTA

Informativa estesa sui cookie

Premessa
La presente “informativa estesa” è stata redatta e personalizzata appositamente per il presente sito in base a quanto previsto dal Provvedimento dell’8 maggio 2014 emanato dal Garante per la protezione dei dati personali. Essa integra ed aggiorna altre informative già presenti sul sito e/o rilasciate prima d’ora dall’azienda, in combinazione con le quali fornisce tutti gli elementi richiesti dall’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dai successivi Provvedimenti dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Avvertenza importante
Si informano i terzi tutti che l’utilizzo della presente informativa, o anche solo di alcune parti di essa, su altri siti web in riferimento ai quali sarebbe certamente non pertinente e/o errata e/o incongruente, può comportare l’irrogazione di pesanti sanzioni da parte dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Oggetto dell’informativa
La nostra azienda sfrutta nelle presenti pagine web tecnologie facenti ricorso ai così detti “cookies” e questa informativa ha la finalità di illustrare all’utente in maniera chiara e precisa le loro modalità di utilizzo. Il presente documento annulla e sostituisce integralmente eventuali precedenti indicazioni fornite dall’azienda in tema di cookies, le quali sono quindi da considerarsi del tutto superate.

Cosa sono i cookies
I cookies sono stringhe di testo (file di piccole dimensioni), che i siti visitati da un utente inviano al suo terminale (pc, tablet, smart phone, ecc.), ove vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti che li hanno inviati, nel corso della visita successiva del medesimo utente.

Tipologie di cookies e relative finalità
I cookies utilizzati nel presente sito web sono delle seguenti tipologie:

- Cookies tecnici: permettono all’utente l’ottimale e veloce navigazione attraverso il sito web e l’efficiente utilizzo dei servizi e/o delle varie opzioni che esso offre, consentendo ad esempio di effettuare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate. Questi cookies sono necessari per migliorare la fruibilità del sito web, ma possono comunque essere disattivati.

- Cookies di terze parti: sono dei cookies installati sul terminale dell’utente ad opera di gestori di siti terzi, per il tramite del presente sito. I cookies di terze parti, aventi principalmente finalità di analisi, derivano per lo più dalle funzionalità di Google Analytics. E’ possibile avere maggiori informazioni su Google Analytics cliccando sul seguente link: http://www.google.it/intl/it/analytics.

Per disabilitare i cookies e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla navigazione, è possibile scaricare il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics cliccando sul seguente link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Le impostazioni del browser
Informiamo inoltre che l’utente può configurare, liberamente ed in qualsiasi momento, i suoi parametri di privacy in relazione all’installazione ed uso di cookies, direttamente attraverso il suo programma di navigazione (browser) seguendo le relative istruzioni.
In particolare l’utente può impostare la così detta “navigazione privata”, grazie alla quale il suo programma di navigazione interrompe il salvataggio dello storico dei siti visitati, delle eventuali password inserite, dei cookies e delle altre informazioni sulle pagine visitate.
Avvertiamo che nel caso in cui l’utente decida di disattivare tutti i cookies (anche quelli di natura tecnica), la qualità e la rapidità dei servizi offerti dal presente sito web potrebbero peggiorare drasticamente e si potrebbe perdere l’accesso ad alcune sezioni del sito stesso.

Indicazioni pratiche rivolte all’utente per la corretta impostazione del browser
Per bloccare o limitare l’utilizzo dei cookies, sia da parte del presente sito che da parte di altri siti web, direttamente tramite il proprio browser, si possono seguire le semplici istruzioni sotto riportate e riferite ai browser di più comune utilizzo.

Google Chrome: cliccare sull’icona denominata “Personalizza e controlla Google Chrome” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Impostazioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Mostra impostazioni avanzate” e quindi alla voce di menù denominata “Privacy” cliccare sul pulsante “Impostazioni contenuti” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Microsoft Internet Explorer: cliccare sull’icona denominata “Strumenti” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Opzioni internet”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Privacy” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Mozilla Firefox: dal menu a tendina posizionato in alto a sinistra selezionare la voce di menù denominata “Opzioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù “Privacy”, ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.