4 minutes reading time (744 words)

When you have everything, you have everything to lose

Human Traction

Provare a vivere con poco, sperduto in un villaggio di poche centinaia di anime nella valle di Kathmandu. Seguire il naturale scorrere delle giornate, dall’alba al tramonto. Vedere crescere rigogliose piantagioni di riso, mais e pomodori. Aspettare il monsone con gli abitanti del luogo, fastidioso quanto necessario per la sopravvivenza di tutta la zona. Tutto verde intorno e all’orizzonte nuvole scure, cariche di cattivi presagi, ma così importanti. Come una metafora della vita, occorrono cupi periodi di pioggia per poter godere poi dei campi rigogliosi.
Niente tv, niente acqua calda, energia che va e viene durante la giornata a seconda di quello che decide la capitale, e poi dormire su materassi nepalesi per terra, i quali sono poco più che delle coperte imbottite.


Questa è la vita che ho deciso di vivere nel prossimo mese.
Perché tutto questo? Perché per un po’ non voglio godermi paesaggi, opere architettoniche, bus, treni, trekking. Per questi quaranta giorni la mia dimora sarà una piccola casa che è già una grande famiglia e venti ragazzi orfani o con grossi problemi famigliari.
Ho deciso di provare a dare una mano ad una associazione italiana, Human Traction, che si occupa da diversi anni di un piccolo orfanotrofio nella valle di Kathmandu, a circa due ore dalla capitale nepalese.
Sono felice qui, la vita di campagna, soprattutto dopo i primi cinquanta giorni di viaggio, era ciò di cui avevo bisogno. Vivo in una casa con gli altri ragazzi che aiutano l’associazione, come in una grande famiglia, ma priva di tutte le comodità a cui noi occidentali siamo abituati; la sera si mangia con i bambini in orfanotrofio, tutti i giorni riso bollito, brodino e verdure lessate. Piatti poveri ed essenziali.
I ragazzi poi sono incredibili: non hanno nulla, tranne tanti sorrisi e la voglia di non mollare mai. Parafrasando un grande cantante ed un mio tatuaggio, quando hai tutto, hai tutto da perdere, ma quando non hai niente, come loro, ti attacchi alla vita e cogli tutto ciò che di positivo può regalarti.
Hanno un senso civico ed una educazione che difficilmente si può trovare in un bambino viziato occidentale. L’altra sera mi sono trovato in tasca qualche biscotto e ho dato la scatola ad uno dei bambini. In pochi minuti ha chiamato gli altri e si sono divisi il contenuto.
Poi invece una sera vedo uno di loro con un piccolo rapace sulla spalla: gli chiedo dove l’avesse trovato e scopro che era ferito ad un’ala e non riusciva a volare. Mi giro e vedo un altro di loro, uno dei più bulletti, scavare a mani nude nella terra fangosa a cause della pioggia di questi giorni. Mi chiedo cosa stia facendo e la scena successiva è a dir poco commovente. Senza che nessuno gli avesse detto qualcosa aveva trovato un paio di vermi e si è messo ad imboccare il piccolo rapace. Io non ci avevo nemmeno pensato. Poi la notte invece ho pensato molto. Ho pensato ai veri valori della vita che questi bambini quotidianamente mi insegnano: il senso di appartenenza, il rispetto gli uni degli altri, la condivisione, il bene comune. Non hanno niente, ma hanno un sorriso smagliante tutti i giorni. Penso tuttavia che senza Human Traction avrebbero qualche sorriso in meno.
Non avevano un posto decente dove dormire e gli hanno costruito un ostello. Pioveva dentro durante i monsoni e gli hanno costruito un tetto nuovo. Ora nei progetti c’è quello di dotarli di una aula multimedia con macchine fotografiche e computer, di installare i pannelli solari, di rifare i bagni che sono in condizioni disperate. Permettergli di avere una nuova falda acquifera in modo da rigenerare ad orto e culture la zona del campo dove oggi scaricano i bagni. Inoltre costruire un campo da calcio perché col calcio , come dicono loro, “possono toccare il cielo”, comprare nuovi letti e nuovi materassi, scarpe, vestiti.

Spesso si fa volontariato per colmare il vuoto delle nostre vite.
Non è il mio caso, anzi, la mia vita non è mai stata così piena come in questi ultimi mesi, ma quest’ultima esperienza mi sta dando ancora di più. Sto imparando a vivere con sempre meno comodità e limitando il più possibile il superfluo che ci circonda.
Sto imparando che la dignità non la compri, e questi bambini sono l’esempio. Potevo farvi vedere le condizioni a volte disperate in cui vivono, ma ho preferito regalare anche a voi un po’ dei loro sorrisi e della loro voglia di vivere.

Location (Map)

Dove il mare non scorre sono le acque del cuore ch...
La cosa che più conta di un viaggio è non smettere...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti 8

Ospite - antonio il Lunedì, 07 Luglio 2014 23:43

Magnifico.

Magnifico.
Ospite - Claudio il Martedì, 08 Luglio 2014 10:57



grazie!!!!

:) grazie!!!!
Ospite - busca il Martedì, 08 Luglio 2014 13:29

Ciao Claudio e' da un po che non ho piu tue notizie e ieri mi sono imbattuto in questo blog... I miei complimenti per questa splendida iniziativa. Ti seguiro nel tuo viaggio.
Al momento sono in Mali, chissa che qualndo passerai dall'africa non deciderai di fare un salto anche qua. Un caro abbraccio

Ciao Claudio e' da un po che non ho piu tue notizie e ieri mi sono imbattuto in questo blog... I miei complimenti per questa splendida iniziativa. Ti seguiro nel tuo viaggio. Al momento sono in Mali, chissa che qualndo passerai dall'africa non deciderai di fare un salto anche qua. Un caro abbraccio
Ospite - Claudio il Mercoledì, 09 Luglio 2014 04:19

Ooohh ciao!!! eh si è un bel po' che non ci si vede!! Innanzitutto grazie per i complimenti!
In africa arriverò tra un paio d'anni, ma il Mali è un posto che vorrei assolutamente vedere, quindi tienimi aggiornato sui tuoi eventuali spostamenti!!

Ciaoooooo

Ooohh ciao!!! eh si è un bel po' che non ci si vede!! Innanzitutto grazie per i complimenti! ;) In africa arriverò tra un paio d'anni, ma il Mali è un posto che vorrei assolutamente vedere, quindi tienimi aggiornato sui tuoi eventuali spostamenti!! Ciaoooooo
Ospite - Ari76 il Giovedì, 10 Luglio 2014 12:41

noi, convinti di essere popolazioni evolute così tanto da poter solo INSEGNARE agli altri.......dobbiamo abbassare il testone e IMPARARE! Grande Claudio!

noi, convinti di essere popolazioni evolute così tanto da poter solo INSEGNARE agli altri.......dobbiamo abbassare il testone e IMPARARE! Grande Claudio!
Ospite - Marta il Domenica, 13 Luglio 2014 07:04

Qui siamo sommersi da telegiornali con brutte notizie, immagini di guerra, notizie di crisi, potenze mondiali che litigano su paesi come fossero al bar a giocare a carte. non so gli altri ma spesso io mi sento piccola, impotente in mezzo a cose piu grandi di me. Vedere bambini che vivono di sorrisi ti fa tornare con i piedi per terra, a una vita fatta anche di singoli che lottano per il proprio futuro. Un futuro fatta ancora di sentimenti sani , senza la paura di accedere una tv per sentire ancora soloo paura, anzi con la voglia di vivere solo il bello della vita.

Qui siamo sommersi da telegiornali con brutte notizie, immagini di guerra, notizie di crisi, potenze mondiali che litigano su paesi come fossero al bar a giocare a carte. non so gli altri ma spesso io mi sento piccola, impotente in mezzo a cose piu grandi di me. Vedere bambini che vivono di sorrisi ti fa tornare con i piedi per terra, a una vita fatta anche di singoli che lottano per il proprio futuro. Un futuro fatta ancora di sentimenti sani , senza la paura di accedere una tv per sentire ancora soloo paura, anzi con la voglia di vivere solo il bello della vita.
Ospite - Claudio il Mercoledì, 16 Luglio 2014 05:11

Forse hanno tutti questi sorrisi proprio perchè non guardano mai e dico mai la televisione. Hanno un maxischermo nel villaggio dove guardare il mondiale e si sono appassionati al calcio. Ogni tanto guardano qualche DVD, ma la televisione come da noi, beh non esiste proprio.
E' la mia chiave di lettura, magari mi sbaglio...

Forse hanno tutti questi sorrisi proprio perchè non guardano mai e dico mai la televisione. Hanno un maxischermo nel villaggio dove guardare il mondiale e si sono appassionati al calcio. Ogni tanto guardano qualche DVD, ma la televisione come da noi, beh non esiste proprio. E' la mia chiave di lettura, magari mi sbaglio...
Ospite - Fernanda il Lunedì, 22 Settembre 2014 15:31

Avevo visto su youtube il tuo video, ma non avevo letto questo articolo, ci sono arrivata ora tramite l'iniziativa che hai appena pubblicato di Hand Made for Love, e che linkava a questo post. Mi sono commossa molto alle tue parole. Ti scriverò alla tua mail se non ti disturbo ^_^

Avevo visto su youtube il tuo video, ma non avevo letto questo articolo, ci sono arrivata ora tramite l'iniziativa che hai appena pubblicato di Hand Made for Love, e che linkava a questo post. Mi sono commossa molto alle tue parole. Ti scriverò alla tua mail se non ti disturbo ^_^
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 15 Gennaio 2019
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. APPROFONDISCI | ACCETTA

Informativa estesa sui cookie

Premessa
La presente “informativa estesa” è stata redatta e personalizzata appositamente per il presente sito in base a quanto previsto dal Provvedimento dell’8 maggio 2014 emanato dal Garante per la protezione dei dati personali. Essa integra ed aggiorna altre informative già presenti sul sito e/o rilasciate prima d’ora dall’azienda, in combinazione con le quali fornisce tutti gli elementi richiesti dall’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dai successivi Provvedimenti dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Avvertenza importante
Si informano i terzi tutti che l’utilizzo della presente informativa, o anche solo di alcune parti di essa, su altri siti web in riferimento ai quali sarebbe certamente non pertinente e/o errata e/o incongruente, può comportare l’irrogazione di pesanti sanzioni da parte dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Oggetto dell’informativa
La nostra azienda sfrutta nelle presenti pagine web tecnologie facenti ricorso ai così detti “cookies” e questa informativa ha la finalità di illustrare all’utente in maniera chiara e precisa le loro modalità di utilizzo. Il presente documento annulla e sostituisce integralmente eventuali precedenti indicazioni fornite dall’azienda in tema di cookies, le quali sono quindi da considerarsi del tutto superate.

Cosa sono i cookies
I cookies sono stringhe di testo (file di piccole dimensioni), che i siti visitati da un utente inviano al suo terminale (pc, tablet, smart phone, ecc.), ove vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti che li hanno inviati, nel corso della visita successiva del medesimo utente.

Tipologie di cookies e relative finalità
I cookies utilizzati nel presente sito web sono delle seguenti tipologie:

- Cookies tecnici: permettono all’utente l’ottimale e veloce navigazione attraverso il sito web e l’efficiente utilizzo dei servizi e/o delle varie opzioni che esso offre, consentendo ad esempio di effettuare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate. Questi cookies sono necessari per migliorare la fruibilità del sito web, ma possono comunque essere disattivati.

- Cookies di terze parti: sono dei cookies installati sul terminale dell’utente ad opera di gestori di siti terzi, per il tramite del presente sito. I cookies di terze parti, aventi principalmente finalità di analisi, derivano per lo più dalle funzionalità di Google Analytics. E’ possibile avere maggiori informazioni su Google Analytics cliccando sul seguente link: http://www.google.it/intl/it/analytics.

Per disabilitare i cookies e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla navigazione, è possibile scaricare il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics cliccando sul seguente link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Le impostazioni del browser
Informiamo inoltre che l’utente può configurare, liberamente ed in qualsiasi momento, i suoi parametri di privacy in relazione all’installazione ed uso di cookies, direttamente attraverso il suo programma di navigazione (browser) seguendo le relative istruzioni.
In particolare l’utente può impostare la così detta “navigazione privata”, grazie alla quale il suo programma di navigazione interrompe il salvataggio dello storico dei siti visitati, delle eventuali password inserite, dei cookies e delle altre informazioni sulle pagine visitate.
Avvertiamo che nel caso in cui l’utente decida di disattivare tutti i cookies (anche quelli di natura tecnica), la qualità e la rapidità dei servizi offerti dal presente sito web potrebbero peggiorare drasticamente e si potrebbe perdere l’accesso ad alcune sezioni del sito stesso.

Indicazioni pratiche rivolte all’utente per la corretta impostazione del browser
Per bloccare o limitare l’utilizzo dei cookies, sia da parte del presente sito che da parte di altri siti web, direttamente tramite il proprio browser, si possono seguire le semplici istruzioni sotto riportate e riferite ai browser di più comune utilizzo.

Google Chrome: cliccare sull’icona denominata “Personalizza e controlla Google Chrome” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Impostazioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Mostra impostazioni avanzate” e quindi alla voce di menù denominata “Privacy” cliccare sul pulsante “Impostazioni contenuti” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Microsoft Internet Explorer: cliccare sull’icona denominata “Strumenti” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Opzioni internet”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Privacy” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Mozilla Firefox: dal menu a tendina posizionato in alto a sinistra selezionare la voce di menù denominata “Opzioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù “Privacy”, ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.