Buon viaggiatore è chi non sa dove andrà; perfetto viaggiatore chi non sa donde venga

Mai come in questo momento sento il viaggio scorrere ad una velocità pazzesca. Cerco di viverlo suave, lento, scendendo nella profondità dei luoghi, cercando il più possibile di abbracciarne la cultura.
Ma non ci riesco, è tutto così sfuggevole. Troppo vicina la fine della mia avventura sudamericana, troppo presto salperò da Rio de Janeiro alla volta dell'Africa. Ed è troppa, già ora, la malinconia verso questa parte del mondo, la saudade è già più forte della voglia di attraversare l'oceano, toccare un nuovo continente e, perchè no, anche della voglia di tornare a casa. Perchè in fondo proprio questo rappresenta l'ennesimo cargo mercantile: la fine di un'avventura, l'inizio del rientro.


Questi sono i pensieri che corrono nella mia mante mentre osservo il mare dall'alto delle rocce sulla spiaggia di Pipa, uno dei luoghi più affascinanti visti in Brasile. Guardo il mare e tra le onde vedo danzare una decina di delfini. Ho trascorso tutto il giorno a nuotare con loro anche se non si facevano avvicinare, ma forse proprio questo è il suo lato più bello e genuino. Sono li, con la vista puoi solo sfiorarli e questo è sufficiente perchè la mente ne accarezzi l'idea e si lasci trasportare. Questi pensieri mi colgono anche perchè già l'indomani devo volgere verso sud e raggiungere l'ennesima città: Recife.
Rientro in posada e incontro un ragazzo che avevo incrociato sulla barca che da Manaus mi portava a Belem. Ecco le correnti universali che ritornano: deve pur significare qualcosa e quindi accetto di buon grado l'invito a uscire per cena la notte stessa. E non mi sbagliavo.
È un ragazzo brasiliano di San Paolo che sta scendendo via terra verso sud, fino allo stato di Bahia. Stesso tragitto, quasi il medesimo itinerario, esattamente ciò di cui avevo bisogno per poter approfondire maggiormente la cultura locale. Gli dico del mio piano di andare a Recife, ma lui mi blocca raccontandomi di una piccola città alle porte della metropoli del Pernambuco. Si tratta di Olinda, la città più famosa del Brasile per quanto riguarda il carnevale. Ebbene sì, non la grande Rio, bensì una piccola antica città dalle case coloratissime e le vie ciottolate alle porte di Recife.
Non ci penso due volte, il giorno dopo divido il viaggio insieme a lui con destinazione Olinda. Arrivo che è quasi sera, la città è diroccata su di una collina. Nel piazzale di una chiesa si può godere di un tramonto mozzafiato.
La città è calma e tranquilla, si anima solo a carnevale e durante i fine settimana. La gente è piacevole e ha un sorriso contagioso. Mi ricorda Sao Luis, senza tuttavia l'alone di pericolosità della città maharanhense.
Il giorno dopo mi alzo presto, saluto il mio amico che si sposta verso le spiagge più a sud. Lo ringrazio, ma ho bisogno di vivere le mie giornate e i miei spostamenti più lentamente e poi questo luogo nasconde mille prospettive da immortalare in video e foto, ho l'energia a mille.
Arrivo nel parco di fronte alla chiesa principale e mentre manovro con la telecamera una ragazza, incuriosita, mi chiede cosa stessi facendo. Resto molto colpito dal suo sorriso e la sua semplicità. Lei è di Rio de Janeiro, ma sta studiando qui a Recife. Si offre di volermi mostrare gli angoli meno conosciuti di Olinda e ovviamente accetto senza batter ciglio. Mi racconta del carnevale, che qui in Pernambuco è ancora quello tradizionale, di strada, lontano da quello di Rio divenuto ormai uno show. Mi racconta di costumi e tradizioni che ancora non conoscevo del Brasile. Mi racconta delle favelas di Rio, da dove lei proviene. Camminando arriviamo in spiaggia e ci rinfreschiamo con un bagno. Vengo invitato a pranzo a casa della zia e ovviamente accetto.
Assaggio piatti squisiti, cibi che mai avevo trovato nei chioschi o nei pochi ristoranti visitati fino ad oggi. In questa zona del Brasile, per esempio, è fortissima la presenza di cous cous, utilizzato come accompagnamento di qualunque piatto.
Scambio qualche racconto con la zia e poi nel pomeriggio ci rechiamo a Recife dove mi porta a visitare alcuni musei tra cui quello dedicato ai cangaceiros e alla loro centenaria cultura e una esposizione dell'artista moderno Ozi, originario proprio qui del Pernambuco.
La sera usciamo e mi ritrovo in bar dove non c'è nemmeno l'ombra di una persona non brasiliana.
Balli e caipirinhas.
In meno di due giorni sono passato dai mille dubbi legati al vivere rapidamente luoghi e passaggi senza poter assaporare la cultura ad essere completamente coinvolto nella cultura stessa e carpirne tanti dettagli a me sfuggevoli.


Trascorro tre giorni tra Olinda e Recife e poi giunge il momento di tornare nuovamente sulla strada, scendere verso il meraviglioso stato di Bahia e avvicinarmi a Rio. Già proprio Rio de Janeiro.
Correnti universali.
Ho deciso che in queste settimane non viaggerò più da solo per il Brasile.

Location (Map)

Nessun giorno è uguale all'altro, ogni mattina por...
CI SONO MOLTI MODI DI ARRIVARE, IL MIGLIORE È PART...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 23 Ottobre 2017
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Mi chiamo Claudio, ho 36 anni, sono stato un bancario per caso, mentre sono sempre stato un viaggiatore per passione. Razionale, ma anche sognatore, amo la vita e credo fortemente che la stessa possa regalare alle persone che inseguono le proprie passioni le opportunità di realizzare i propri sogni.

Resta aggiornato!

Iscriviti alla newletter

© Copyright 2017 TripTherapy di Claudio Pelizzeni, All Rights Reserved - Powered by Marco Salvatori Design

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. APPROFONDISCI | ACCETTA

Informativa estesa sui cookie

Premessa
La presente “informativa estesa” è stata redatta e personalizzata appositamente per il presente sito in base a quanto previsto dal Provvedimento dell’8 maggio 2014 emanato dal Garante per la protezione dei dati personali. Essa integra ed aggiorna altre informative già presenti sul sito e/o rilasciate prima d’ora dall’azienda, in combinazione con le quali fornisce tutti gli elementi richiesti dall’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dai successivi Provvedimenti dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Avvertenza importante
Si informano i terzi tutti che l’utilizzo della presente informativa, o anche solo di alcune parti di essa, su altri siti web in riferimento ai quali sarebbe certamente non pertinente e/o errata e/o incongruente, può comportare l’irrogazione di pesanti sanzioni da parte dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Oggetto dell’informativa
La nostra azienda sfrutta nelle presenti pagine web tecnologie facenti ricorso ai così detti “cookies” e questa informativa ha la finalità di illustrare all’utente in maniera chiara e precisa le loro modalità di utilizzo. Il presente documento annulla e sostituisce integralmente eventuali precedenti indicazioni fornite dall’azienda in tema di cookies, le quali sono quindi da considerarsi del tutto superate.

Cosa sono i cookies
I cookies sono stringhe di testo (file di piccole dimensioni), che i siti visitati da un utente inviano al suo terminale (pc, tablet, smart phone, ecc.), ove vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti che li hanno inviati, nel corso della visita successiva del medesimo utente.

Tipologie di cookies e relative finalità
I cookies utilizzati nel presente sito web sono delle seguenti tipologie:

- Cookies tecnici: permettono all’utente l’ottimale e veloce navigazione attraverso il sito web e l’efficiente utilizzo dei servizi e/o delle varie opzioni che esso offre, consentendo ad esempio di effettuare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate. Questi cookies sono necessari per migliorare la fruibilità del sito web, ma possono comunque essere disattivati.

- Cookies di terze parti: sono dei cookies installati sul terminale dell’utente ad opera di gestori di siti terzi, per il tramite del presente sito. I cookies di terze parti, aventi principalmente finalità di analisi, derivano per lo più dalle funzionalità di Google Analytics. E’ possibile avere maggiori informazioni su Google Analytics cliccando sul seguente link: http://www.google.it/intl/it/analytics.

Per disabilitare i cookies e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla navigazione, è possibile scaricare il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics cliccando sul seguente link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Le impostazioni del browser
Informiamo inoltre che l’utente può configurare, liberamente ed in qualsiasi momento, i suoi parametri di privacy in relazione all’installazione ed uso di cookies, direttamente attraverso il suo programma di navigazione (browser) seguendo le relative istruzioni.
In particolare l’utente può impostare la così detta “navigazione privata”, grazie alla quale il suo programma di navigazione interrompe il salvataggio dello storico dei siti visitati, delle eventuali password inserite, dei cookies e delle altre informazioni sulle pagine visitate.
Avvertiamo che nel caso in cui l’utente decida di disattivare tutti i cookies (anche quelli di natura tecnica), la qualità e la rapidità dei servizi offerti dal presente sito web potrebbero peggiorare drasticamente e si potrebbe perdere l’accesso ad alcune sezioni del sito stesso.

Indicazioni pratiche rivolte all’utente per la corretta impostazione del browser
Per bloccare o limitare l’utilizzo dei cookies, sia da parte del presente sito che da parte di altri siti web, direttamente tramite il proprio browser, si possono seguire le semplici istruzioni sotto riportate e riferite ai browser di più comune utilizzo.

Google Chrome: cliccare sull’icona denominata “Personalizza e controlla Google Chrome” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Impostazioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Mostra impostazioni avanzate” e quindi alla voce di menù denominata “Privacy” cliccare sul pulsante “Impostazioni contenuti” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Microsoft Internet Explorer: cliccare sull’icona denominata “Strumenti” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Opzioni internet”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Privacy” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Mozilla Firefox: dal menu a tendina posizionato in alto a sinistra selezionare la voce di menù denominata “Opzioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù “Privacy”, ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.