In viaggio con il diabete tra Canada e Stati Uniti: una guerra quotidiana al cibo spazzatura...

death valley - USA

Lontani sono ormai i giorni trascorsi in Asia, dove quotidianamente mi imbattevo in odori, colori e cibi diversi sempre nuovi. Dopo dieci mesi avevo trovato il mio equilibrio, vegetariano tra l'altro, in una cucina estremamente varia. Il diabete 1 aveva reagito bene ed ero sempre riuscito a mantenerlo sotto controllo.
Poi è arrivata l'agognata Australia e quella sorta di "vacanza mentale" che mi ha portato a "dimenticarmi" del mio compagno di viaggio. Poco male poiché dopo poche settimane sono riuscito, grazie ai cibi perfettamente conosciuti, a riequilibrarmi anche in questo caso.

Continua a leggere
33 Visite
0 Commenti

Il coast to coast americano tutto d'un fiato!

Joshua Three National Park

Gli Stati Uniti ed il loro coast to coast è un viaggio leggendario e memorabile.
In un unico clip ho raccolto tutte quelle 9000 miglia!

Continua a leggere
35 Visite
0 Commenti

Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone.

Big Sur

San Francisco ormai è alle porte nella mia strada che finalmente volge a sud. Dopo circa due mesi tutta la mia avventura americana è ormai al capolinea.
Tra gli ultimi appuntamenti il parco naturale di Big Sur, uno dei tramonti più spettacolari del mondo, sulla strada costiera che porta alla fine della California, verso il Messico.

Continua a leggere
30 Visite
0 Commenti

Educa i tuoi occhi: sono stati creati per scorgere anche al di là di ciò che pensi

San Francisco

Le luci, i rumori, il lusso, il denaro, lo sfarzo, la finzione, la musica, il gioco d'azzardo, l'alcool, le prostitute, i tossici strafatti di crack.
Las Vegas, sin city. Mi ha sinceramente lasciato un grande vuoto questa città americana nel cuore del Nevada. È lo specchio della bigotta America. Un luogo dove tutto è concesso, nel bel mezzo di un deserto, mentre il resto della nazione proibisce con ipocrisia. È una valvola di sfogo, tipicamente americana.
Il mio viaggio riprende lasciandola alle spalle e sembra quasi magia poter attraversare dopo poche ore di strada la valle della morte. Un deserto aridissimo, dove non si vedono neppure cespugli. Il sole è accecante e il caldo opprimente. È desolante, ma paradossalmente trasmette tranquillità. Distese di roccia, terreno secco che apre piccole voragini, dune di sabbia dove finalmente tira un po' di vento. Un coyote pellegrino zampetta per una pianura sterminata. Di cosa si nutrirà? Come potrà abbeverarsi? Come sempre di fronte alla natura l'uomo si fa piccolo poiché se abbandonato a se stesso in un luogo del genere non sopravviverebbe che poche ore.

Continua a leggere
29 Visite
0 Commenti

I VERI VIAGGIATORI, NON SONO PERSONE RICCHE, MA CURIOSE. NON SONO ALLA RICERCA DI COMODITÀ, MA DI NOVITÀ, SORPRESE.

Monument Valley

Quando dieci anni fa mi ritrovai di colpo a casa, di ritorno dalla lunga esperienza australiana capitava di dover descrivere le sensazioni provate di fronte ad alcuni paesaggi della terra dei canguri.
Luoghi incredibili e unici da sembrare finti tanto erano belli. Come nei film, una scenografia studiata, tutto sembrava al proprio posto. E proprio dai film giustificavo questa mia eterna sorpresa: fin da ragazzini i film ci hanno portato in luoghi meravigliosi, ma pochissimi film avevano mai raccontato l’Australia.
Sostenevo che una volta davanti al Grand Canyon ci si sarebbe innamorati di certi scenari, ma l’effetto sorpresa non sarebbe mai esistito. Abbiamo imparato, nella nostra giovinezza, a vedere già certi luoghi grazie alla televisione. È un’immagine che abbiamo già nel nostro cervello, possiamo fermarci ad ammirarla, possiamo rimanerne incantati, ma sappiamo già quello che ci aspetta. Invece…

Continua a leggere
27 Visite
0 Commenti

Tutto quello che chiedo è un cielo sopra di me e una strada ai miei piedi.

The Arches

Le strade in questa zona d'America sono lunghe e silenziose. Dritte all'infinito, limiti bassi e pochi veicoli. 

Intorno a me il paesaggio cambia costantemente. Il deserto del New Mexico è ocra, con cespugli verdi. Da lontano si intravedono i primi canyon.

Continua a leggere
23 Visite
0 Commenti

Breaking bad... una gita fuori porta ad Albuquerque

Breaking Bad

Passando per il New Mexico potevo non fermarmi ad Albuquerque?!

Per gli appassionati della serie tv Breaking Bad, vi porto nei luoghi mitici dove è stato girato... Enjoy!

Continua a leggere
87 Visite
0 Commenti

Sii sempre onesto con te stesso, non potrà che renderti consapevole. Sii sempre onesto con gli altri, non potrai che esserne fiero.

Big Bend National Park

L'ultimo appuntamento con la musica americana era il Texas ed in particolare Austin, la città capitale.
Arrivo nel pomeriggio, il caldo è opprimente, ma la città si presenta subito nel migliore dei modi.
Alloggio per la prima volta in ostello, stavolta non ho trovato alcuna ospitalità in couchsurfing.
L'ostello è bellissimo, il più bello nel mio giro del mondo, proprio di fronte al fiume grazie ad un enorme giardino.

Continua a leggere
57 Visite
0 Commenti

Viaggiare è come sognare: la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato.

Nashville

Il secondo grande appuntamento del mio personale coast to coast americano è la rotta verso sud, verso la Louisiana e New Orleans, culla del Jazz.
Prima, da Chicago, avrei dovuto raggiungere la zona del Tennessee dove nacque la musica anni 60 e l'ispirazione country.

Continua a leggere
26 Visite
0 Commenti

A me piacciono troppe cose e io mi ritrovo sempre confuso e impegolato a correre da una stella cadente all'altra finchè non precipito.

Chicago

https://www.youtube.com/watch?v=PFHY0nf3hfQ


È un piovoso pomeriggio newyorkese quello in cui incomincio a ragionare sui miei futuri spostamenti. L'idea è di quelle audaci, riuscire ad attraversare l'America riuscendo a spendere pochissimo.
Nella mia testa sono convinto che con una buona organizzazione, tra car pooling e couch surfing sia davvero possibile.
Purtroppo tuttavia il car pooling non è percorribile, non è assolutamente sviluppato e le opzioni di relocation come in Australia non sono permesse ai cittadini non statunitensi.

Continua a leggere
23 Visite
0 Commenti

Viaggiare è ben più che vedere luoghi: è un cambiamento che continua, profondo e permanente, nel vivere.

boston




Lascio New York un pomeriggio caldo e assolato. Ho un po' di magone in gola poiché la città mi ha stregato, ma soprattutto ho avuto la possibilità di poter passare nuovamente del tempo con cari vecchi amici.
I saluti sono sempre molto difficili anche se fanno parte della mia nuova vita nomade.
È l'aspetto più critico e complicato a cui non riesco ad abituarmi.

Continua a leggere
16 Visite
0 Commenti

Dovrai cercare di andare piano. Dovrai imparare tutto daccapo.

New York city

New York City.
Ci arrivo all'alba, in una giornata uggiosa. Con il bus da Buffalo vengo scaricato sull'ottava strada, incrocio con la 44. È talmente presto che decido di camminare fino al mio alloggio, in Battery place, di fronte alla statua della libertà. Sono circa sette chilometri, ma lo zaino non mi pesa, ho troppa voglia di scoprire questa città. Questa città che tutti decantano, questa città scenografia di film memorabili, nota di cuore di canzoni leggendarie.
Inizio a camminare, mi guardo in giro, sono vicino a Times square. Le vie sono sporchissime, la gente urla e guarda di traverso. L'accento sembra provenire direttamente dai videoclip musicali. Brutte facce a dir la verità. Sembrano incarogniti e la maggior parte di questi sono vagabondi. Per necessità e non per scelta come me. Mi sento per la prima volta a disagio.

Continua a leggere
26 Visite
0 Commenti

Di confini non ne ho mai visto uno. Ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone.

Cascate del Niagara

Dopo la linea ferroviaria più lunga al mondo, la Transiberiana, ad un anno di distanza scopro di percorrere l'autostrada più lunga al mondo: la Trans Canada highway.
È una strada lunga la bellezza di 8030 chilometri che attraversa tutto il Canada, da Victoria fino a Saint John's.
Nel mio caso l'ho percorsa da Vancouver a Calgary prima e poi fino a Toronto per la bellezza di 3.303 chilometri.

Continua a leggere
42 Visite
0 Commenti

Viaggiare è dare un senso alla propria vita. Viaggiare, è donare la vita ai propri sensi.

Banff national park

Ogni tanto mi fermo a pensare.
Mi fermo a riflettere sul fatto che sia io a stupirmi quotidianamente o se davvero il mondo è così meraviglioso come mi appare. Giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, mese dopo mese continuo ad ammirare incantevoli paesaggi.
È la mia carica, l'energia intrisa di voglia di vita o cosa?
A volte mi vengono chieste delle classifiche: è normale quando una persona ha viaggiato tanto. "Qual'è il luogo più bello che hai mai visto?"

Continua a leggere
54 Visite
0 Commenti

Chiudi gli occhi, immagina una gioia. Probabilmente penseresti ad una partenza

Vancouver

Non ho avuto la possibilità di godermi pienamente il lento avvicinarsi alla costa americana e la visione della terra dal mare. L'arrivo a Vancouver è stato di prima mattina e così tutto quel momento è stato durante la notte.
Poco male, mi sono svegliato che stavo solcando il fiume e passando sotto ad uno dei suoi bellissimi ponti sospesi.
Da lontano vedevo la skyline con le montagne imperiose alle spalle e io sull'acqua.

Continua a leggere
26 Visite
0 Commenti

Mi chiamo Claudio, ho 36 anni, sono stato un bancario per caso, mentre sono sempre stato un viaggiatore per passione. Razionale, ma anche sognatore, amo la vita e credo fortemente che la stessa possa regalare alle persone che inseguono le proprie passioni le opportunità di realizzare i propri sogni.

Resta aggiornato!

Iscriviti alla newletter

© Copyright 2017 TripTherapy di Claudio Pelizzeni, All Rights Reserved - Powered by Marco Salvatori Design

Informativa estesa sui cookie

Premessa
La presente “informativa estesa” è stata redatta e personalizzata appositamente per il presente sito in base a quanto previsto dal Provvedimento dell’8 maggio 2014 emanato dal Garante per la protezione dei dati personali. Essa integra ed aggiorna altre informative già presenti sul sito e/o rilasciate prima d’ora dall’azienda, in combinazione con le quali fornisce tutti gli elementi richiesti dall’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dai successivi Provvedimenti dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Avvertenza importante
Si informano i terzi tutti che l’utilizzo della presente informativa, o anche solo di alcune parti di essa, su altri siti web in riferimento ai quali sarebbe certamente non pertinente e/o errata e/o incongruente, può comportare l’irrogazione di pesanti sanzioni da parte dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Oggetto dell’informativa
La nostra azienda sfrutta nelle presenti pagine web tecnologie facenti ricorso ai così detti “cookies” e questa informativa ha la finalità di illustrare all’utente in maniera chiara e precisa le loro modalità di utilizzo. Il presente documento annulla e sostituisce integralmente eventuali precedenti indicazioni fornite dall’azienda in tema di cookies, le quali sono quindi da considerarsi del tutto superate.

Cosa sono i cookies
I cookies sono stringhe di testo (file di piccole dimensioni), che i siti visitati da un utente inviano al suo terminale (pc, tablet, smart phone, ecc.), ove vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti che li hanno inviati, nel corso della visita successiva del medesimo utente.

Tipologie di cookies e relative finalità
I cookies utilizzati nel presente sito web sono delle seguenti tipologie:

- Cookies tecnici: permettono all’utente l’ottimale e veloce navigazione attraverso il sito web e l’efficiente utilizzo dei servizi e/o delle varie opzioni che esso offre, consentendo ad esempio di effettuare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate. Questi cookies sono necessari per migliorare la fruibilità del sito web, ma possono comunque essere disattivati.

- Cookies di terze parti: sono dei cookies installati sul terminale dell’utente ad opera di gestori di siti terzi, per il tramite del presente sito. I cookies di terze parti, aventi principalmente finalità di analisi, derivano per lo più dalle funzionalità di Google Analytics. E’ possibile avere maggiori informazioni su Google Analytics cliccando sul seguente link: http://www.google.it/intl/it/analytics.

Per disabilitare i cookies e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla navigazione, è possibile scaricare il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics cliccando sul seguente link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Le impostazioni del browser
Informiamo inoltre che l’utente può configurare, liberamente ed in qualsiasi momento, i suoi parametri di privacy in relazione all’installazione ed uso di cookies, direttamente attraverso il suo programma di navigazione (browser) seguendo le relative istruzioni.
In particolare l’utente può impostare la così detta “navigazione privata”, grazie alla quale il suo programma di navigazione interrompe il salvataggio dello storico dei siti visitati, delle eventuali password inserite, dei cookies e delle altre informazioni sulle pagine visitate.
Avvertiamo che nel caso in cui l’utente decida di disattivare tutti i cookies (anche quelli di natura tecnica), la qualità e la rapidità dei servizi offerti dal presente sito web potrebbero peggiorare drasticamente e si potrebbe perdere l’accesso ad alcune sezioni del sito stesso.

Indicazioni pratiche rivolte all’utente per la corretta impostazione del browser
Per bloccare o limitare l’utilizzo dei cookies, sia da parte del presente sito che da parte di altri siti web, direttamente tramite il proprio browser, si possono seguire le semplici istruzioni sotto riportate e riferite ai browser di più comune utilizzo.

Google Chrome: cliccare sull’icona denominata “Personalizza e controlla Google Chrome” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Impostazioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Mostra impostazioni avanzate” e quindi alla voce di menù denominata “Privacy” cliccare sul pulsante “Impostazioni contenuti” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Microsoft Internet Explorer: cliccare sull’icona denominata “Strumenti” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Opzioni internet”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Privacy” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Mozilla Firefox: dal menu a tendina posizionato in alto a sinistra selezionare la voce di menù denominata “Opzioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù “Privacy”, ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.