Amare la vita attraverso la fatica è penetrarne il segreto più profondo

Annapurna

La fatica.

La fatica è davvero necessaria per comprendere realmente la visione che si prospetta di fronte ai propri occhi. Un paesaggio, per quanto bello possa essere, acquista un valore intrinseco superiore quando si è faticato e lottato per ottenerlo.

Quando stavo viaggiando in giro per il mondo il Nepal è stato il luogo che ha segnato maggiormente la mia avventura. I primi passi lenti, le prime profonde conoscenze del territorio, i primi veri legami umani. Ero stato a tal punto coinvolto che, nonostante ci abbia passato oltre tre mesi, mai mi ero allontanato dalla capitale se non un piccolo trekking a Pokhara.

Una volta rientrato a casa, ho girato tutta  l’Italia e nelle presentazioni o nelle interviste spesso mi venne chiesto del Nepal sia in merito alle mie esperienze sia poichè sono in tanti a percepirlo come un luogo magico, straordinario.

 

Il viaggio della Backpackers Academy.

E così ho deciso di organizzarci un viaggio di gruppo affinché anche altre persone possano riconoscersi e comprendere questo paese umile e spirituale.

Alla ricerca di un momento, di una emozione che abbiamo trovato, guarda caso dopo giorni di fatica e condivisione. Abbandonando i comfort, lasciandoci indietro lussi e comodità quando ci siamo ritrovati a camminare tra i boschi e le montagne dell’Annapurna Conservative Area. Di notte al freddo, bevendo chai e raccontandoci storie, mangiando dhal bat e ridendo e scherzando, sentendoci uniti.

Quella fatica,  necessaria per apprezzare la visione sublime proprio di sua maestà il comprensorio dell’Annapura, a Poon Hill. Una salita lunga tre giorni per giungere ad uno dei luoghi panoramici più belli del pianeta; a circa 3400 metri di altezza camminando nelle tenebre per vedere sorgere il sole e illuminare il comprensorio dei giganti oltre 8000 metri.

Un momento, quel momento.

Gli occhi lucidi, la sorpresa, la meraviglia e soprattutto la consapevolezza.

Quella consapevolezza che si ha solo guardandosi indietro, osservando i passi che si sono compiuti per arrivare fin lì, non solo negli ultimi giorni, ma nella vita stessa, quella sensazione di vertigine.

La montagna più del viaggio è metafora della vita stessa. Quelle albe e quei panorami non sono che quei momenti di lucida coscienza nella propria vita. E proprio come le montagne, si punta sempre più in alto, sempre più in là.

E guarda caso, da lassù, l’orizzonte è molto più in là.

 

 

 

Attrezzatura tecnica per il trekking

Voglio ringraziare Canadians Sports & Fishing per avermi supportato con materiale tecnico in questo trekking:

Giacca Snow&Storm 3in1 ; pantaloni FastDry; calzamaglia e maglia termica; cuffia li trovate sullo store on line cliccando qui.

 

 

"Amare la vita attraverso la fatica è penetrarne il segreto più profondo" è una citazione di Khalil Gibran

 

Continua a leggere
1092 Visite
0 Commenti

Il Vietnam del nord e il festival delle lanterne di Hoi An - Dal 27/2 al 13/3

Backpackers Academy in Vietnam

Alla scoperta del Vietnam del Nord

Un nuovo emozionante viaggio di gruppo della #BackpackersAcademy! 

Questa volta non sarò solo, ma a viaggiare con noi nel Vietnam del Nord ci sarà anche Emanuele del blog Coast to Costans: un grande amico, un abile videomaker e un esperto proprio del Vietnam. Insieme esploreremo la misteriosa baia di Halong, saliremo tra le risaie e i villaggi di Sapa, ci rilasseremo sulle giunche a Ninh Bin e soprattutto assisteremo al festival delle lanterne di Hoi An ovvero un incredibile esperienza di luci in una città che in una notte di luna piena spegne tutte le sue luci artificiali per illuminarsi solo di lanterne in carta di riso. 

Continua a leggere
Commenti recenti
Trip Therapy
Dai dai Susanna, ti aspetto !!!!
Mercoledì, 20 Dicembre 2017 04:38
9766 Visite
2 Commenti

La cosa più difficile è la decisione iniziale di agire, il resto è solo tenacia. Le paure sono tigri di carta.

Royal Bengal Tiger

In attesa dell’arrivo di un amico italiano a Kathmandu per poterci finalmente dedicare al 100% nel progetto Human Traction mi ritrovo ad avere una settimana libera nella capitale. Stanco del traffico, dell’inquinamento e della sporcizia inizio a pensare di esplorare un po' il Nepal, stato in cui ho passato quasi cinque mesi della mia vita, ma di cui conosco solo la valle di Kathmandu e la zona di Pokhara.

Continua a leggere
703 Visite
0 Commenti

Fa che sia il tuo cuore a scegliere la meta, e la ragione a cercare la via.

Pashupatinath

Piano piano, giorno dopo giorno sto tornando a riassaporare quei momenti che ho trascorso negli ultimi anni a viaggiare, con una meta in testa, ma con lo spirito e il cuore aperto a mille variabili sulla strada. Le prime settimane a Kathmandu sono proprio questo, il ritrovamento di una sorta di equilibrio che io raggiungo solo una volta nomade. Una ulteriore consapevolezza nel sentiero della mia vita.

Continua a leggere
672 Visite
0 Commenti

Ci sono sempre mille soli al di là delle nuvole.

Swayambhunath

 

Swayambhunath è il complesso di templi e stupa buddiste che domina la città di Kathmandu. Secondo lo Swayambhu Purana, l'intera valle di Kathmandu era un tempo un enorme lago, dove nel centro cresceva un loto che emanava una incredibile luce. Manjusri, il bodhisattva della conoscenza, ebbe una visione del loto di Swayambhu e si recò per venerarlo.

Continua a leggere
574 Visite
0 Commenti

Dopo l’Asia il ritorno al mondo occidentale: Australia e Nord America

Usa-e-australia

Ho trascorso nove mesi nel continente asiatico prima di volgere il mio itinerario verso l’Australia prima e il Nord America, poi. In mezzo l’Oceano Pacifico da attraversare senza aerei. Ci sono riuscito con una nave cargo mercantile e il viaggio è durato la bellezza di ventisei giorni.

Continua a leggere
13805 Visite
0 Commenti

Ci sono solo due errori che si possono fare lungo la strada verso la verità: non arrivare fino in fondo, e non partire.

Boudhanath

Non nascondo che i primi giorni a Kathmandu ero piuttosto disorientato. L’avevo trovata come l’avevo lasciata o almeno in una chiave molto superficiale. In realtà è cambiata eccome, l’ombra del terribile terremoto del 2015 aleggia ancora nell’aria e negli occhi delle persone.

Continua a leggere
827 Visite
0 Commenti

Ogni onda sa di essere mare. Ciò che la disfa non la disturba perchè ciò che la infrange la ricrea.

Kathmandu 3 anni dopo

Per la prima volta nella mia vita atterro all’aeroporto di Kathmandu. Non mi sembra vero quello che vedo fuori dal finestrino: a causa di un affollamento in pista dobbiamo sorvolare i cieli della capitale nepalese per circa venti minuti. Non è una seccatura, anzi. Al mio fianco svettano i giganti himalayani, posso facilmente riconoscere l’Everest e guardando il monitor dell’aereo mi accorgo che stiamo volando a circa 5000 metri.

Continua a leggere
1081 Visite
0 Commenti

Non esistono libri con una sola pagina

Bangkok

Oggi inizia un nuovo viaggio. Per una persona come me quasi ormai rasenta la routine, ma a volte ci sono viaggi che racchiudono in se sfaccettature per nulla banali.

Otto mesi fa chiudevo il mio giro del mondo senza aerei in 1000 giorni, e quell’11 febbraio fu in assoluto il più bel giorno di questo incredibile pezzo di vita. Riabbracciare la mia famiglia, i miei amici, la mia terra.

Continua a leggere
1967 Visite
0 Commenti

Marocco: le città imperiali, il deserto del Sahara e un trekking sulle montagne dell'Atlante.

Backpackers academy goes to marocco

Un nuovo, straordinario viaggio della #BackpackersAcademy!

Si torna in Marocco, nella sua stagione migliore, alla scoperta delle sue città più importanti e del deserto del Sahara. Ovviamente replicheremo anche l’emozionante trekking tra le montagne dell’Atlante vivendo a stretto contatto con una famiglia berbera nomade durante la propria migrazione.

Continua a leggere
Commenti recenti
giampaolo andrea de venz
bello e interessante quel passaggio in Marocco del prossimo maggio - ...io sono ancora bancario e il tempo in maggio..... vediamo... Leggi tutto
Sabato, 04 Novembre 2017 23:13
Trip Therapy
Dai dai Giampaolo! Ho esteso il prezzo promozionale fino al 15 dicembre, c'è ancora posto!!! Ti aspetto per staccare bene dalla...... Leggi tutto
Giovedì, 16 Novembre 2017 04:42
17104 Visite
2 Commenti

Non sono quel nomade che cerca il pozzo che il sedentario ha scavato, bevo poca acqua e cammino fuori dalla carovana.

Backpackers Academy goes to Morocco

Cos'è per me il Marocco? Ormai una seconda casa, un luogo dove trovo i miei equilibri e dove ritrovo persone e amici con cui ormai si è stretto un rapporto fortissimo. Una città, quella di Marrakech che a discapito dei venditori pressanti e degli incantatori di serpenti, è carica di buone e positive energie e vibrazioni.

Continua a leggere
3054 Visite
0 Commenti

Hanami 2 - La fioritura dei ciliegi in Giappone dal 25 Aprile al 5 Maggio

Giappone

QUESTO VIAGGIO È SOLD OUT!

 

Visto il grande successo del viaggio di gruppo in Giappone dal 9 al 20 aprile che è andato sold out in meno di 10 giorni e viste la tantissime richieste ho deciso di raddoppiare!

Nuove date e disponibilità, questa volta dal 25 aprile al 5 maggio!

Itinerario identico ma percorso al contrario rispetto all'altro viaggio.

Per info e adesioni mandate una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Continua a leggere
1840 Visite
0 Commenti

La fioritura dei ciliegi in Giappone - Dal 9 al 20 Aprile 2018

Hanami

HANAMI

QUESTO VIAGGIO DI GRUPPO E` SOLD OUT!

 

L'Hanami è un termine giapponese che si riferisce alla tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza della fioritura primaverile, in particolare quella dei ciliegi. Dovete sapere che mi è costato tanto, tantissimo, escludere il Giappone dal mio giro del mondo senza aerei, ma i costi e alcune difficolta logistiche non mi hanno permesso altra scelta. 

Ma finalmente realizzerò anche questo sogno! E voi? Venite con me? 

Continua a leggere
5542 Visite
0 Commenti

A caccia dell'Aurora Boreale in Islanda

SOLD OUT!

QUESTO VIAGGIO È SOLD OUT!!!!!

 

Un nuovo incredibile viaggio di gruppo della Backpackers Academy!

Questa volta vi  porto a caccia dell'Aurora Boreale in Islanda! 

Si torna quindi in quella magica terra che tanto mi ha entusiasmato lo scorso giugno. Questa volta la stagione è diversa, e non ci limiteremo ad osservare vulcani e cascate, ma la notte, tutti col naso insù nella speranza di veder danzare il cielo illuminato di verde!

 

Continua a leggere
2411 Visite
0 Commenti

IL MONDO HA BISOGNO DI SOGNATORI E I SOGNATORI HAN BISOGNO DELL’ISLANDA.

Islanda

Devo ammettere che tornare a viaggiare dopo circa quattro mesi trascorsi a casa mi ha suscitato strane e contrastanti emozioni. Da un lato sono stato catapultato nuovamente in quella realtà nomade che ha accompagnato gli ultimi tre anni della mia vita. Dall'altro un po' di malinconia per quei momenti perchè forse mai come stavolta ho realizzato che il capitolo "giro del mondo" fosse giunto alla sua naturale conclusione.
Le storie e i capitoli di vita sono belli e affascinanti proprio perchè hanno una loro intrinseca conclusione, ed è la consapevolezza di ciò che può realmente permettere di assaporarne in pieno il sapore e le sue innumerevoli sfaccettature.

Ora la mia vita è fortunatamente dominata dai viaggi, dalle mie passioni, dai miei sogni. E uno di questi era raggiungere l'Islanda, un territorio che da sempre richiamava i miei desideri.
E stavolta ho deciso di condividere il mio viaggio con i ragazzi che si sono uniti a questo nuovo progetto di viaggi di gruppo, la #Backpackers Academy.

 Nata come un gioco per testare le opportunità di dedicarsi a tempo pieno nei viaggi si è rivelata una esperienza straordinaria: viaggiare in un gruppo di quattordici persone non è semplice, ma ho avuto la fortuna di incontrare persone eccezionali che hanno fatto subito amicizia tra loro e con cui si è creato un forte legame che spero durerà nel tempo. Ho avuto la consapevolezza che voglio continuare questa strada e dopo il viaggio in Marocco previsto per la prima settimana di settembre (gruppo da max 10 persone, ancora due posti disponibili!) ne organizzerò uno nella mia seconda casa: il Nepal.
Sento di esserci portato e aver trovato un sentiero da inseguire.

Tra le altre cose il giorno della partenza è stato anche il giorno in cui sono tornato a volare a bordo di un aeroplano, un mezzo che ho evitato per tutto il giro del mondo e la cui scelta mi ha permesso di scoprire posti vergini e sconosciuti, ma allo stesso tempo, mi ha privato di altri luoghi come per esempio l'isola di Pasqua oppure le Galapagos. L'aereo ridimensiona il mondo in una prospettiva globalizzata, ma allo stesso tempo toglie il piacere della scoperta. Offre tuttavia opportunità che solo qualche generazione fa erano impensabili a meno di aver un conto corrente illimitato.
Eccomi qui, il giorno del mio trentaseiesimo compleanno a passare controllo ai gate e tornare a bucare il cielo. Non avrei potuto chiedere regalo più bello.


L'Islanda si è rivelata ben più affascinante di quanto pensassi, i territori cambiano in continuazione, così come il tempo. Tra fiordi, geyser, vulcani e cascate abbiamo percorso ben 2200 km in una settimana. C'era la voglia di non fermarsi mai, di andare ogni giorno alla scoperta di qualcosa di nuovo.  

E poi il sole, la luce oltre mezzanotte, è uno spettacolo difficile da descrivere.All'inizio dà quasi noia per la totale assenza di tenebre, poi acquista un fascino letale poichè non si può non restare ammaliati da quei colori rosa e viola nel cuore della notte.

Ciò che più mi ha colpito sono gli innumerevoli contrasti di colori, dal mare grigio e blu scuro, fino alle spiagge nere, per poi osservare colline verdi smeraldo trafitte da bianche e impetuose cascate. Le vette delle montagne e dei vulcani spolverate di neve, le rocce nere, i pochi alberi verde scuro e infine i meravigliosi lupini islandesi. Un fiore che ricorda la lavanda per forma e colore e che sfiorisce e colora tutta l'isola proprio nel mese di giugno.

L'Islanda è davvero magica, purtroppo è solo un paese molto caro da visitare e che non permette lunghe permanenze, ma sono sicuro di volerci tornare.

Chissà, magari per dare la caccia a qualche aurora boreale… 

Ringrazio per il supporto tecnico Canadians Sports and Fishing che mi ha gentilmente offerto i seguenti capi d'abbigliamento, eccezionali per un viaggio di questo tipo in cui il clima è continuamente soggetto a mutazione:

Giacca anti pioggia M'S RAIN PRO ANORAK https://goo.gl/CfcHCa

Pile leggero e reversibile NANTUCKET MICRO LITE HOODY
https://goo.gl/8lOzCM

Guscio morbido M'S PACK ME SOFT SHELL HOODY https://goo.gl/FvJl9u

Pantaloni M'S FAST DRY ZIP OFF PANTS http://shop.canadian.it/ecommerce-abbigliamento/Abbigliamento-Uomo/Pantaloni/HLNFD-MFDZPOF_BLUE-NIGHTS-S/Pantaloni-con-gamba-staccabile-da-adulto-colore-BLUE-NIGHTS-taglia-S/index.aspx?m=89&f=2&id=5750

T shirt Travel more Worry Less

M'S BAMBOO BABEL SIGNS TSHIRT https://goo.gl/LM6BbG

CLIMATIC TREKKER SOCKS

CLIMATIC GHOST SOCKS http://shop.canadian.it/ecommerce-abbigliamento/Accessori-da-viaggio/HDNCX-M2PCXGHOST/Calze-tecniche-estive-da-adulto-colore-FOREST-BLUE-taglia-36-39/index.aspx?m=89&f=2&id=5722

FIR HIKER SOCKS http://shop.canadian.it/ecommerce-abbigliamento/Accessori-da-viaggio/EDNFR-MFHSU/Calze-tecniche-da-adulto-Peso-medio-colore-navy-taglia-36-39/index.aspx?m=89&f=2&id=4175 

Continua a leggere
895 Visite
0 Commenti

Da Locarno a Venezia alla riscoperta di angoli d'Italia meravigliosi.

L'arrivo a Venezia

 

Quando mi è stato proposto di partecipare alla Locarno Venezia non stavo più nella pelle, finalmente potevo tornare a viaggiare attraverso l’Italia e per di più come piace a me, ovvero lentamente e a diretto contatto con la natura.
E le aspettative non hanno deluso, anzi!

Continua a leggere
659 Visite
0 Commenti

La trip therapy funziona?

Con il dott.Stefano Genovese e la dott.ssa Monica Bulgheroni

Dopo 1000 giorni intorno al mondo senza aerei è giunto il momento di tirare le somme e capire se la Trip Therapy ha realmente funzionato anche con il diabete.

Quando sono partito nel maggio 2014 seguivo una terapia multiiniettiva che comprendeva la somministrazione di circa 58 unità di insulina al giorno. Pesavo 82 chilogrammi e il mio valore di emoglobina glicata era pari a 7.6
Tutti gli altri valori erano perfettamente nella norma.

Continua a leggere
403 Visite
0 Commenti

Lo zaino di un viaggiatore: istruzioni per l'uso!

Zaino

Un piccolo video guida con cui vi mostro tutto ciò con cui viaggiavo: dalle magliette alle calze, dal fornelletto alla corda.

Istruzioni per l'uso di chi si vuol mettere in viaggio!

Continua a leggere
440 Visite
0 Commenti

Dopo 1000 giorni si torna a casa!

Mille giorni dopo....

"Per me il viaggio è metafora della vita stessa. Prima o poi arriva il momento in cui tutto finisce. Bisogna dire addio ai luoghi e alle esperienze. Bisogna dire addio alle persone con cui si è condiviso momenti indimenticabili. Dire addio è la parte più difficile, è il più grande dei sacrifici. Ma il bello è che ognuno prende la propria strada e a volte capita che queste strade s’incrocino nuovamente. Ho amici in ogni angolo del mondo."

Continua a leggere
309 Visite
0 Commenti

Il sorriso è la chiave di una lingua universale, che permette di decifrare l’intimità delle persone.

Schermata-2017-08-26-alle-18.51.24

"Il punto non sono mai state le risposte, ma le domande. Viaggiare, come vivere, dà sempre risposte, ma a cosa? La cosa più difficile è porsi le domande giuste e forse chi viaggia si pone semplicemente più domande di chi resta a casa. Il viaggio non è un’occasione di redenzione, non fa divenire altro da sé e non fa scappare, ma mette in contatto profondo con se stessi, offrendo la possibilità di interrogarsi, di parlare con la propria voce più intima e nascosta senza menzogne o filtri. Mentre camminavo, mentre me ne stavo seduto su un bus o su un treno merci lurido o su una roccia in riva all’oceano non ho mai smesso di sentire, di dialogare con me stesso."

Tratto da : "L'orizzonte, ogni giorno, un po' più in là" presto in uscita su Amazon.

Continua a leggere
259 Visite
0 Commenti

Mi chiamo Claudio, ho 36 anni, sono stato un bancario per caso, mentre sono sempre stato un viaggiatore per passione. Razionale, ma anche sognatore, amo la vita e credo fortemente che la stessa possa regalare alle persone che inseguono le proprie passioni le opportunità di realizzare i propri sogni.

Resta aggiornato!

Iscriviti alla newletter

© Copyright 2018 TripTherapy di Claudio Pelizzeni, All Rights Reserved - Powered by Marco Salvatori Design

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. APPROFONDISCI | ACCETTA

Informativa estesa sui cookie

Premessa
La presente “informativa estesa” è stata redatta e personalizzata appositamente per il presente sito in base a quanto previsto dal Provvedimento dell’8 maggio 2014 emanato dal Garante per la protezione dei dati personali. Essa integra ed aggiorna altre informative già presenti sul sito e/o rilasciate prima d’ora dall’azienda, in combinazione con le quali fornisce tutti gli elementi richiesti dall’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dai successivi Provvedimenti dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Avvertenza importante
Si informano i terzi tutti che l’utilizzo della presente informativa, o anche solo di alcune parti di essa, su altri siti web in riferimento ai quali sarebbe certamente non pertinente e/o errata e/o incongruente, può comportare l’irrogazione di pesanti sanzioni da parte dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Oggetto dell’informativa
La nostra azienda sfrutta nelle presenti pagine web tecnologie facenti ricorso ai così detti “cookies” e questa informativa ha la finalità di illustrare all’utente in maniera chiara e precisa le loro modalità di utilizzo. Il presente documento annulla e sostituisce integralmente eventuali precedenti indicazioni fornite dall’azienda in tema di cookies, le quali sono quindi da considerarsi del tutto superate.

Cosa sono i cookies
I cookies sono stringhe di testo (file di piccole dimensioni), che i siti visitati da un utente inviano al suo terminale (pc, tablet, smart phone, ecc.), ove vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti che li hanno inviati, nel corso della visita successiva del medesimo utente.

Tipologie di cookies e relative finalità
I cookies utilizzati nel presente sito web sono delle seguenti tipologie:

- Cookies tecnici: permettono all’utente l’ottimale e veloce navigazione attraverso il sito web e l’efficiente utilizzo dei servizi e/o delle varie opzioni che esso offre, consentendo ad esempio di effettuare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate. Questi cookies sono necessari per migliorare la fruibilità del sito web, ma possono comunque essere disattivati.

- Cookies di terze parti: sono dei cookies installati sul terminale dell’utente ad opera di gestori di siti terzi, per il tramite del presente sito. I cookies di terze parti, aventi principalmente finalità di analisi, derivano per lo più dalle funzionalità di Google Analytics. E’ possibile avere maggiori informazioni su Google Analytics cliccando sul seguente link: http://www.google.it/intl/it/analytics.

Per disabilitare i cookies e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla navigazione, è possibile scaricare il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics cliccando sul seguente link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Le impostazioni del browser
Informiamo inoltre che l’utente può configurare, liberamente ed in qualsiasi momento, i suoi parametri di privacy in relazione all’installazione ed uso di cookies, direttamente attraverso il suo programma di navigazione (browser) seguendo le relative istruzioni.
In particolare l’utente può impostare la così detta “navigazione privata”, grazie alla quale il suo programma di navigazione interrompe il salvataggio dello storico dei siti visitati, delle eventuali password inserite, dei cookies e delle altre informazioni sulle pagine visitate.
Avvertiamo che nel caso in cui l’utente decida di disattivare tutti i cookies (anche quelli di natura tecnica), la qualità e la rapidità dei servizi offerti dal presente sito web potrebbero peggiorare drasticamente e si potrebbe perdere l’accesso ad alcune sezioni del sito stesso.

Indicazioni pratiche rivolte all’utente per la corretta impostazione del browser
Per bloccare o limitare l’utilizzo dei cookies, sia da parte del presente sito che da parte di altri siti web, direttamente tramite il proprio browser, si possono seguire le semplici istruzioni sotto riportate e riferite ai browser di più comune utilizzo.

Google Chrome: cliccare sull’icona denominata “Personalizza e controlla Google Chrome” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Impostazioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Mostra impostazioni avanzate” e quindi alla voce di menù denominata “Privacy” cliccare sul pulsante “Impostazioni contenuti” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Microsoft Internet Explorer: cliccare sull’icona denominata “Strumenti” posizionata in alto a destra, quindi selezionare la voce di menù denominata “Opzioni internet”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù denominata “Privacy” ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.

Mozilla Firefox: dal menu a tendina posizionato in alto a sinistra selezionare la voce di menù denominata “Opzioni”. Nella maschera che si apre, selezionare la voce di menù “Privacy”, ove è possibile impostare il blocco di tutti o parte dei cookies.